Sliding Image Sliding Image

Benvenuto!

L’alimentazione ha un forte impatto sul rischio di molte patologie e sulla loro evoluzione. E’ infatti sempre più evidente la correlazione tra il modo di nutrirsi e l’incidenza di patologie croniche, come obesità, diabete, malattie cardiovascolari e tumori. Lo sapevano gli antichi, quando sostenevano che “siamo quello che mangiamo” e oggi lo conferma anche la scienza. Oltre a un fattore di rischio, l’alimentazione può rappresentare anche, e soprattutto, un elemento protettivo, quindi preventivo rispetto a patologie croniche e tumorali.
L’obiettivo dell’odierna ricerca nutrizionale in questo campo è quindi duplice. Da una parte studiare gli effetti salutari e protettivi di macro e micronutrienti, per identificare i meccanismi mediante i quali la dieta possa prevenire le malattie. Dall’altra, indagare i comportamenti alimentari a rischio, che incrementano ad esempio, il pericolo di insorgenza di un tumore.
Ecco perché diventa ovvio che scegliere di alimentarsi correttamente rappresenti una specie di assicurazione sulla vita: magari non ci dà la certezza di non ammalarci, ma ci aiuta a rafforzare le probabilità di salute e costituisce comunque un forte baluardo nella ripresa rapida e nella tolleranza delle terapie in caso di malattia.
mela

Dr. Daniele Pietrucci

Biologo Nutrizionista

Titoli

  • Laurea in Scienze Biologiche conseguita il 15 ottobre 2007 presso l’Università degli studi della Tuscia a Viterbo.
  • Laurea Specialistica in Biologia Sanitaria conseguita il 18 dicembre 2009 presso l’Università degli studi di Siena con il massimo dei voti.
  • Specializzazione in Biochimica Clinica conseguita il 13 luglio 2015 presso l’Università degli studi di Tor Vergata, facoltà di Medicina e Chirurgia, con il massimo dei voti, presentando una tesi in Nutrigenomica: “Metabolismo muscolare e gene actn3: messa a punto del test genetico per la ricerca del polimorfismo R577X”.

Daniele Pietrucci – miodottore.it

Studio multicentrico

per pazienti oncologici con tumori solidi anche metastatici

L’attenzione dei ricercatori era rivolta in passato soprattutto a sostanze cancerogene esistenti in natura, sia all’interno dello stesso corpo umano che nell’ambiente esterno.
Da alcuni anni a questa parte numerose ricerche sperimentali hanno dimostrato l’esistenza in natura di parecchie erbe o piante provviste di azione anti-tumorale, delle quali per molti di queste sono noti i fini meccanismi bio-molecolari responsabili dello stesso effetto anti-neoplastico.
Per poter essere considerata realmente come anti-tumorale una data pianta o sostanza deve produrre molecole specifiche in grado di agire su ben precisi meccanismi della crescita tumorale, quali il blocco dell’attivazione chinasica dei vari recettori di membrana per diversi fattori di crescita tumorale o l’inibizione dell’attivazione delle varie proteine-chinasi citoplasmatiche responsabili della stimolazione della replicazione del DNA.

Servizi offerti

Diete Personalizzate

Nutrizione Oncologica

Nutrizione nel Calciatore

Corretta Integrazione nello Sportivo

Corretta Integrazione nelle Patologie

Test Impedenziometrico

Test Genetici

Holter Metabolico Armband

Indagine Intolleranze Alimentari

Se desideri effettuare una visita nutrizionale
o chiedere informazioni non esitare a contattarmi…